Firenze sostenibile: tutte le novità in città

Buone notizie sul fronte “genuino” per la nostra città che si può a pieni titoli definire Firenze Sostenibile. Secondo una recente analisi, infatti, risulta la seconda città più “circolare” d’Italia, in particolare grazie alle attività di responsabilizzazione del cittadino, al numero di colonnine procapite di ricarica per le auto elettriche ed al numero di cittadini impegnati nel volontariato. È quello che è emerso dalla classifica del Cesisp sulle città italiane più performanti sul piano della sostenibilità e dell’economia circolare.

Siamo molto felici per questo risultato, e siamo anche contenti di inserirci un questo percorso virtuoso per una Firenze Sostenibile, contribuendo anche noi, nel nostro piccolo, nel cammino in questa strada.
Nel dettaglio, Firenze primeggia in alcune categorie, ad esempio per colonnine di ricarica per i mezzi elettrici e per numero dei cittadini coinvolti nel volontariato. Molto rilevante anche il numero di cittadini che scelgono di acquistare beni di seconda mano, la percentuale di raccolta differenziata, la diffusione della sharing mobility, ed il numero di piste ciclabili. Firenze è invece al terzo posto nella classifica per numero di orti urbani sul totale del verde. Ma niente paura, ci sono già tante iniziative in programma che faranno le recuperare posizioni…

Firenze Sostenibile: nuovi spazi verdi cittadini

Tra le novità di questo periodo c’è infatti quella che riguarda gli spazi verdi cittadini: Firenze è stata scelta come laboratorio mondiale di città verde ed ecosostenibile dallo scienziato Stefano Mancuso. La rivoluzione consisterà nello stendere un manto verde di piante che ricopra vaste zone dalla periferia al centro. Il sindaco Dario Nardella ha sposato il progetto e lo ha affiancato a quello della promozione degli Orti Urbani, una serie di spazi individuati per permettere a tutti di coltivare un piccolo orto gratuitamente. Molti sono gli orti che spuntano in città dove meno te lo aspetteresti: da pochi mesi è nato “Le Cure dell’Horto” nell’area Pettini alle Cure e molti altri sono adesso in cantiere…
Già negli anni passati, la nostra città ha prodotto esempi che sono delle eccellenze a livello nazionale di progetti di economia circolare innovativi, come FunghiEspresso, una startup che produce funghi dai fondi del caffè, oppure Orto Bioattivo, che ha creato delle coltivazioni totalmente naturali e sostenibili sulla collina di Bellosguardo. Attualmente molte sono le startup che gravitano nell’Incubatore Universitario Fiorentino che progettano soluzioni per una nuova agricoltura a basso impatto ambientale, così come il progetto di Re-lov che si occupa di promuovere le pratiche dell’agricoltura circolare.

Recentissima notizia, la decisione del Comune di Firenze a favore della salvaguardia ambientale, con l’approvazione di una delibera con cui vieta l’uso di contenitori e bottiglie di plastica durante le manifestazioni pubbliche. Anche i privati non stanno a guardare: di recente Unicoop Firenze ha dichiarato infatti che eliminerà dagli scaffali piatti, bicchieri e posate di plastica usa-e-getta.

Firenze sostenibile, anche i locali sono green

Anche la movida e la ristorazione stanno seguendo questa tendenza, ed infatti in città iniziano – per fortuna – ad essere molti i locali che hanno scelto di mettere al bando la plastica.
La scorsa settimana, la famosa gelateria Badiani ha annunciato di aver avviato un processo per eliminare la plastica usa e getta dal locale, sostituendola con packaging di materiale biodegradabile amico dell’ambiente. Tra i ristoranti, Fast Sud in zona Libertà ha una grande attenzione all’ambiente, dai piatti compostabili di crusca riciclata, fino all’acqua rigorosamente del rubinetto. Anche la movida pare interessarsi al tema: il nuovissimo locale Villa Vittoria alla Fortezza propone un menù ecosostenibile, dalla proposta dei piatti fino al packaging. Infine, nel mondo della mixology c’è spazio per scelte green, come quella di Mad Souls & Spirits che ha lanciato la campagna “non fare lo straw-nzo” e non permette l’uso delle cannucce di plastica per i drink.

E poi, ci siamo anche noi di Genuino.Zero, che cerchiamo di dare un contributo! Cosa Facciamo?
1) da noi troverete solo piccole aziende agricole artigianali, biologiche o in alternativa che utilizzano un ciclo di produzione sostenibile e naturale.
2) evitiamo di usare imballaggi di plastica (non siamo ancora riusciti ad eliminarli completamente ma stiamo lavorando per migliorare) e ricicliamo le cassette di legno con cui distribuiamo le spese.
3) utilizziamo un trasporto ecologico, con van elettrici e cargobici per la consegna delle spese.
4) Abbiamo fortemente voluto con noi Ekoe, un partner che è lo specialista di riferimento per tutto ciò che riguarda i materiali biodegradabili o compostabili. Presto i suoi prodotti per la casa e usa-e-getta saranno in vendita sulla nostra piattaforma, intanto lo trovate nella sezione dei produttori.

Speriamo di dare un contributo affinché il prossimo anno Firenze Sostenibile possa essere in cima alla classifica!

Curiosi di scoprire i nostri prodotti genuini e sostenibili?
Clicca qui per dare un’occhiata allo shop!